Un grazie a Daniele Cernilli per averci dedicato la sua attenzione.